I miei lettori

sabato 15 novembre 2008

Questo grasso grosso matrimonio pugliese.

Avete mai partecipato ad una festa di matrimonio in territorio pugliese? Se no, ci avete guadagnato sicuramente, se si, avete perso un sacco di soldi! Quando nella buca postale trovi un invito a tale festa lo riconosci subito dal suo particolare formato e dalla sua colorazione panna e direi che proprio di lì iniziano i problemi, poiché quell'invito ti altera e sfasa i progetti precedentemente pianificati: ora come faccio? Meglio avere un insoluto alla banca che essere invitato ad uno sposalizio; eh si, perché con l'invito iniziano le spese, l'acquisto dei vestiti, delle scarpe, degli accessori e quant'altro è riconducibile alla vestizione ed alla cura della persona (estetista, parrucchiere, lampade solari, etc). Il tutto dovrà essere rigorosamente nuovo e griffato, altrimenti cosa potrebbero dire gli altri invitati se magari ti presenti con abito già usato (in paese tutti conoscono l'inventario del tuo guardaroba). Dalle parti del nord barese infatti, lo sfarzo è a dir poco eccessivo, una festa di matrimonio è una vera e propria festa regale, basti pensare alle sale ricevimenti che sono le più lussuose in assoluto, ad ogni evento sembra quasi che le coppie si sposino in odore di nobiltà, tutti ricchi vogliono essere o meglio vogliono apparire, ma sti soldi dove stanno? I soldi gli sposi li vogliono eccome, magari li preferiscono ai regali della lista nozze (per i soli che hanno avuto l'annuncio), perché all'interno di essa minimo ci devi mettere 800 o 1000 euro. Quando sono in cerca di soldi, i promessi sposi ti fanno arrivare il messaggio per vie traverse, poi quando ti presenti in sala a fare loro gli auguri, dopo che li porgi la busta, sai cosa ti dicono? "No, non dovevate!" Ma come, se proprio loro gli hanno chiesti i soldi! E allora che dirvi? Io non ho parole e neanche più soldi.
Riflessione: "Il matrimonio è un contratto, l'amore un sovrappiù." G. Leopardi
Share

31 commenti:

lellofieramosca ha detto...

Caro Peppe,allora non è solo una cosa mia.
Vedo che abbiamo gli stessi pensieri.
Che dire,ormai siamo vittime di usanze popolari,meno male che a volte esistono(o forse le troviamo noi) delle scappatoie per risolvere la situazione.
Pero' tieni presente che forse in passato anche noi abbiamo provocato in altri lo stesso disagio(?)

lellofieramosca ha detto...

Caro Peppe,allora non è solo una cosa mia.
Vedo che abbiamo gli stessi pensieri.
Che dire,ormai siamo vittime di usanze popolari,meno male che a volte esistono(o forse le troviamo noi) delle scappatoie per risolvere la situazione.
Pero' tieni presente che forse in passato anche noi abbiamo provocato in altri lo stesso disagio(?)

lellofieramosca ha detto...

ops,scusa per la ripetizione (errore blogger)

XPX ha detto...

E' lo so ...
Sono noioso è ti dico che ai matrimoni non vado più (con 'sta crisi ...)
Ciao!

Tomaso ha detto...

I matrimoni troppo faziosi non mi sono mai piaciuti perché alla fine si spende un patrimonio che in fondo è solo per far vedere quanto siamo importanti, il matrimonio è una cosa che si deve sentire nel cuore il resto e solo spettacolo.

scusami ma io la penso così ho visto famiglie che hanno sgobbato per anni per pagare ciò che in fondo non era necessario,

un caro saluto

Tomaso

Spinoza ha detto...

Mai stato ad un matrimonio pugliese, ma sono stato ad uno abruzzese, non è poi così diverso...

frufrupina ha detto...

Ma niente,niente hai un matrimonio alle porte?come ti comprendo...un invito ad un matrimonio è come una stangata dietro ai reni,che una volta presa non riesci ad alzarti...
Visto l'ora ti auguro una buona notte.

stella ha detto...

Conosco di queste usanze in meridione...proprio mania di grandezza...e poi quello che non costa per la separazione,magari pure al ritorno dal viaggio di nozze...

lellofieramosca ha detto...

Concordo con Tomaso.

Gennaro ha detto...

E' la fiera delle falsita' tutti felici e ricchi poi il giorno dopo ad odiarsi e con le pezze al culo.
Io mi sono spostato con un bel gessato pagato 100 euro di tre anni prima , mangiato in un agriturismo piccolino e cerimonia in comune senza addobbi e senza nulla.
Divertiti con poco.
Fino a quando nessuno prendera' l'iniziativa spenderemo sempre di pu' a questa feria della falsita' matrimoniale.

Soledad ha detto...

carissimo peppe, da un pezzo che non leggo piu blog, ma spiando mio marito mentre commentava non ho potuto fare a meno...(hehe) mi fa piacere che senza essere una nota scrittrice, qualcuno citi le mie idee:
http://delto-mate.blogspot.com/2008/05/il-mio-piccolo-magro-matrimonio.html

A chi voglia sapere come la vive uno straniero leggete (sopra) il mio vecchio post.

Si commenta da solo.
Baci.

Pupottina ha detto...

come hai ragione! è tutto vero!

ciao e buona domenica

evergreen ha detto...

Chi ci guadagna è il ristoratore, il fioraio, il tipografo, il parroco, l'orefice, il sarto e chi più ne ha più ne metta. Perché non sposarsi da soli senza nemmeno l'ombra di un invitato?

happyclown ha detto...

torno a scrivere dopo un momento difficile....:))

ReAnto ha detto...

Questa è megalomania !

AndreA ha detto...

Di questi empi non so quanto sfarzo si possa mettere in pratica...
In ogni caso, meglio qualcosa di sobrio.... ;-)

Un abbraccio ... ;-)

silvio di giorgio ha detto...

ho vissuto 8 anni a lecce e ho evitato i matrimoni,compreso il mio, come la peste...agghiaccianti...ma anche altrove non è molto diverso,eh...

Altri libri ha detto...

mai visto un matrimonio pugliese

Polissone ha detto...

Per quello che riguarda tutte le spese, direi che i vestiti firmati, siete voi ( e tra di voi) ad accordarci cosi tanta importanza. Spero non ferire nessuno, ma l'Italia è il paese per eccelenza del "parere". Devi parere bello e ricco. Se tutti dicono di si a queste regole, ecco perche nulla cambiera.

Ho partecipato ad un matrimonio pugliese due anni fa; ma devo dirti che non era come dicevi tu. Gli sposi hanno fatto un matrimonio molto semplice. A quanto ho sentito, sembra che sia stato l'unico matrimonio in Puglia fatto cosi. Gli sposi hanno chiesto agli invitati di non comprarsi vestiti specialemente per il matrimonio.!!

3my78 ha detto...

E' vero i matrimoni sono sempre una spesona:-D
Buona settimana Peppe

Fulvia ha detto...

mai stata invitata ad un matrimonio. grazie a dio
(FulviaLeopardi)

Pupottina ha detto...

dalle mie parti invece si usa non spedire la partecipazione... ma consegnarla a mano per riallacciare i rapporti con le personee chiedere personalmente il regalo che si desidera...
cioé mesi per consegnarle... perché le persone molto spesso non le riesci a trovare a casa... in più immagina una domenica pomeriggio in cui ne consegni a partire dalle 15 7 o 8.... visite di 45 minuti ciascuna... mappe segnate per i percorsi e gli indirizzi... persone che al citofono non ricordano nemmeno il nome quando glielo dici e soprattutto tutti che ti devono offrire qualcosa da mangiare o da bere... cioccolatini, liquori... insomma immagina 1 o 2 cioccolatini per parte perché insistono sempre affinché prendi il secondo e 7 o 8 bicchierini di liquore che se ti fermano per un controllo ti arrestano direttamente.... già alla 4 visita tendi a ridere senza nemmeno capire quando ti chiedono qualcosa...
insomma, storie del sud!

buon inizio

Niente Barriere ha detto...

Anche in Sardegna si usa come hai raccontato tu.
Ti volevo dire che quando ero piccolo invece dalle mie parti si affittava un grande salone e gli amici veri dello sposo e sposa davano una mano alla riuscita del pranzo/cena servendo. Il bello che lo facevano volentieri e facevano a gara per accaparrarsi questo "prestigio". Erano delle feste bellissime dopo il pranzo con tantissime cose che durava tantissimo, si ballava e cantava.
... e Gli invitati erano diverse centinaia quindi una preparazione non da poco..

Ora è un bene consumistico per molti, troppi.
E l'amore?? A orologeria...
che tristezza, meglio a questo punto convivere, o una cerimonia per pochi intimi.

un saluto

Crocieristi ha detto...

è un guaio quando devo andare ad un matrimonio, ma tanto dico "deve passare la giornata".....

ASTERIX ha detto...

siamo passati per salutare IL e ripeto IL nostro amico(mitico)

Guernica ha detto...

Si, ci sono stata in quelle zone!E pure il Sicilia, che credimi non sono da meno...
Stavo per accendere un mutuo eheheh
E mi sono sentita una pezzente per tutto il tempo!:D

Pupottina ha detto...

^________________^

Calliope ha detto...

Troppo forte questo post ahahahh
Anche in siciland è così..più o meno..
Porgi la busta e ti dicono non dovevate?? Non è che magari vogliono intendere..non dovevate..così pochi?? ahahaah

ciao peppe buona giornata ^_^

Crocieristi ha detto...

ciao e buona serata

SunOfYork ha detto...

è drammatico, ma conosco gente che si è messa in mano agli strozzini per organizzare un matrimonio da favola per la propria diletta figliola. e tutto perché "se gli altri fanno 3 primi, sta male se non lo facciamo nemmeno noi".
grazie a dio sono una pugliese atipica. vengo da una famiglia molto ridotta e atea e non credo mi sposerò mai. ad occhio e croce con quello che si spende tra abiti festeggiamenti e viaggio di nozze, ci dò un anticipo a un mutuo

Sun

Memole ha detto...

Ciao Peppe, troppi inviti per matrimonio quest'anno? ;p
La cosa buffa è che tutti si lamentano e poi... forse le nozze delle prossime generazioni saranno più sobrie.
Un abbraccio