I miei lettori

domenica 23 novembre 2008

Ancora niente!


Siamo nel pieno del periodo che preannuncia l'inizio dell'atmosfera natalizia ed al mio paese, almeno, non si vede un bel niente di tale tema, negli anni scorsi  si scorgeva qualcosa negli addobbi dei negozi e nello scenario delle strade comunali: sono sparite le stelle comete e gli alberi di natale,  solo nei supermercati si vedono panettoni, pandori, torroni e spumante, che nessuno ha ancora comprato: gli scaffali sono ancora perfetti ed i prodotti, su di essi esposti, in riga perfetta, come in un plotone militare. Che tristezza! Vuoi vedere che alla fine il 25 dicembre sarà un giorno normale come tutti gli altri? Maledetta crisi! 
Riflessione: "Onorerò il Natale nel mio cuore e cercherò di tenerlo con me tutto l'anno." C. Dickens

Share

16 commenti:

ilaria ha detto...

Buona Domenica anche a te!!!!!smack!!!!!

stella ha detto...

Io sono più per la citazione che per gli addobbi natalizi,al di là della crisi!

Tomaso ha detto...

Dispiace a tutti questa crisi ma il vero Natale viene dal cuore

Ciao peppe

Tomaso

Calliope ha detto...

La crisi è dappertutto in Italia ma meno male che il cuore per festeggiare il Natale non è mai in crisi ^_^
Buona domenica Peppe.

lellofieramosca ha detto...

Peppe,ogni volta che vengo nella tua Bari,durante il periodo Natalizio,la trovo molto colorata.
Veramente non hanno fatto ancora niente?
E'desolante che la crisi si senta anche nel clima Natalizio.
Ciao Peppe,ti auguro una buona serata.

frufrupina ha detto...

Caro Peppe...purtroppo la crisi si fà sentire ogni giorno che passa...non ti abbattere se nella tua città non cè nessun tipo di addobbo per strada o nei negozi...si sapeva già a priori che si doveva arrivare a questo punto...ciò che conta sai qual'è?e che non dobbiamo mai affligerci...addobba la tua casa...con un bel albero tutto colorato...e sorridi...ti abbraccio.

ASTERIX ha detto...

qui gia' molte citta' sono adobbate..ma oramai chi ci fa caso?

Carmine Volpe ha detto...

ci facciamo meno caso ma vedrai che 15 giorni prima dal 8 dicembre ci fravasseranno le orecchio con il natale

AndreA ha detto...

Gli addobbi "comunali" non ci sono nemmeno da me, ma in genere li si mette verso la fine di questo mese; è solo il commercio ed il marketing che hanno fatto si che il periodo di Natale fosse più lungo per cercare di incrementare le vendite...

Si assiste a questo processo da ormai una ventina d'anni.

In merito agli scaffali ben allineati...sono certo che non è dovuto al fatto che nessuno li compri, ma alla buona gestione del negozio dove li hai visti allineati;
sai, uno degli ultimi accorgimenti per l'incremento delle vendite è proprio lo scaffale SEMPRE PIENO.
Uno scaffale non rifornito, invoglia meno l'acquisto...

Un abbraccio, a presto!

Kylie ha detto...

Da me le luminarie sono già state posizionate quasi in tutte le strade, sui marciapiedi sono spuntati degli orribili intrecci di rami a forma di albero e stella con qualche addobbo.
E io a casa mia ho allestito un mini albero...
Mancano solo i canti natalizi che da me si sentono in quasi ogni angolo del centro e poi ... è Natale!

Alri libri ha detto...

da me ancora niente. solo qualche negozio ha cominciato ad esporre qualcosa di natalizio, ma il comune ancora niente

Pupottina ha detto...

ho votato positivamente questo post che ho trovato molto significativo e vicino al mio stato d'animo.... forse aver sofferto una perdita in passato ci porta a voler ricreare delle emozioni che possano ricordarci gli affetti... poi in quel giorno, quello di natale, quell'assenza diventerà più forte e quasi dolorosa se dovesse venire a mancare il resto...
è vero che il natale non è ancora apparso nelle strade, ma soltanto nei supermercati dove tutto è pronto e perfetto...
la crisi si fa sentire... è inutile sperare di poterla ignorare...

buon inizio settimana

^_________________^

articolo21 ha detto...

Io credo che almeno per questo Natale tutti si faranno mettere meno sotto dalla psicosi consumistica che oramai pervadeva questa festa che prima di tutto è religiosa e spirituale. Sono tristi i Natali della crisi, ma ancora più tristi, in passato, erano coloro che del Natale facevano un business o uno status simbol.

Alice. Caterina Narracci ha detto...

Anche la mia città è ancora triste, ma sono certa che nelle prossime due settimana l'atmosfera cambierà in meglio. Io stessa sistemerò le luci colorate sul balcone... e molto probabilmente m'inventerò qualcosa di carino per i miei nipotini.
Alla faccia della crisi!
Un grosso bacio.

ReAnto ha detto...

Qui invece è gli addobbi si sprecano ,ma non c'è una lira!

Desy ha detto...

A Ravenna le strade sono già tutte addobbate!