I miei lettori

lunedì 24 novembre 2008

Cotognata


La cotognata è la marmellata di mele cotogne che viene preparata in tutta la regione Puglia sin dall’antichità. La mela cotogna ha un sapore molto acido e poco gradevole, ma è molto profumata: per questo non è adatta al consumo fresco, ma risulta molto indicata per la preparazione di marmellate, conserve e gelatine. Ve la consiglio è un ottimo dessert!

INGREDIENTI

- mele cotogne;
- zucchero, metà del peso delle mele;
- limone, almeno uno ogni 10 mele.

PROCEDIMENTO

Se le mele non sono integre, o sono danneggiate da ammaccature e bruchi, elimina le parti rovinate e tagliale in pezzi di dimensioni uniformi. Fai bollire le mele con la buccia, con il limone tagliato a fette, in acqua poco abbondante, fino a che la buccia non si screpola e la polpa si passa facilmente con una forchetta. Il limone serve a non far annerire la polpa, ed è meglio metterne di più che di meno. Una volta cotte, scolale, sbucciale e, se non lo hai fatto prima, falle a pezzetti eliminando il torsolo. Passale quindi al passaverdura (o frullale col frullatore a immersione). Pesa tanto zucchero quanto è la metà del peso delle cotogne, metti il passato di mele in una pentola, aggiungi lo zucchero e porta ad ebollizione, lasciando cuocere fino a quando la cotognata si addensa. Versa la cotognata ancora calda nelle forme, dandole uno spessore di 1-2 cm e lascia raffreddare al sole per circa una settimana, poi toglila dalle forme e fai asciugare completamente ancora per 24 ore. Per dare la forma alla cotognata possono essere usati stampi da budino, lisci o scannellati, piccoli stampini di vario tipo, purché non di alluminio. La cotognata può anche essere semplicemente tagliata in cubi e passata nello zucchero. Una volta asciutta si conserva in scatole di metallo o barattoli a chiusura ermetica. Avvolta in carta velina o cellophane e chiusa in scatole colorate è un ottima idea per un regalo originale e personalizzato.

Riflessione: "Si sa che il lavoro ha sempre addolcito la vita: il fatto è che non a tutti piacciono i dolciumi".  V. Hugo

Share

13 commenti:

Mirtilla ha detto...

ma che bonta'!!!

ReAnto ha detto...

SLURP!!

3my78 ha detto...

Ci siamo dati alla cucina?:-P

stella ha detto...

A me i dolciumi piacciono poco,preferisco i salatini!

Però, questa leccornia si presenta bene!

silvio di giorgio ha detto...

anche se i dolci non mi piacciono passa da me che c'è un premio da ritirare...:-)

Anto e Paolo ha detto...

Ricettina niente male! Prima o poi la proverò^___^

butterfly.23 ha detto...

ciao, grazie di essere passato da me...ti linko! a presto...ciaooo

Niente Barriere ha detto...

Mia madre la taglia a fette e poi le mette qualche minuto sul fuoco nella pentola a pressione con tantissimo zucchero... veramente una bontà!! Oddio mi sono ricordato di ...HO FAME!!!!!!!!!!!

Un salutone

Ricordo a tutti il mio ultimo post:
Congo la guerra sporca

lellofieramosca ha detto...

Muduuuuu che mi hai ricordato,ne vado pazzo.
Mia nonna la faceva sempre.
Ora è una vita che non la mangio.
Ciao Peppe non mi ricordare più certe cose.
P.S. (scherzo)

ASTERIX ha detto...

e vai buonissima...

ilaria ha detto...

Non so come ringraziarti..hai un banner del tuo blog che posso inserire nel mio????grazie ancora un bacio...:)

Alice. Caterina Narracci ha detto...

quanto sono vanitose. verrò sempre nel tuo blog per scattarmi una foto.
un bacio.

UIFPW08 ha detto...

cotognata a marmmellata
pane burro e... eccezionale veramente.