I miei lettori

venerdì 19 settembre 2008

Caino o Abele.


Nella mia vita sono stato Caino o Abele? Sono stato più Caino e meno Abele o più Abele e meno Caino? La mia coscienza se lo chiede molto spesso, ma l'orgoglio soffoca la vera risposta, quella che non ho saputo dare mai per mancanza di coraggio a dire basta. E' l'orgoglio maledetto che gioca sempre la sua parte, ti annebbia il cervello, ti offusca il cuore e non ti fa capire che in certe battaglie non ci sono vittorie, ma solo sconfitte. Quando sei perdente non vuoi ammettere di esserlo e continui imperterrito a proseguire il cammino della vita non accorgendoti che il tempo è tiranno, poichè fugge inesorabilmente e quando decidi di cambiare forse è troppo tardi. 
Riflessione: "Se i tuoi principi morali ti rendono triste, stai certo che sono sbagliati".  R. L. Stevenson

Share

12 commenti:

Altri libri ha detto...

forse tutti e due, c'è sempre un lato oscuro in noi, anche se non vogliamo accettarlo

Spinoza ha detto...

Non mi piace molto la frase di Stevenson, non la condivido. Se facessimo sempre quel che ci rende felici, non avremmo bisogno di un codice morale.

3my78 ha detto...

Io Caino lo conosco...o forse è meglio dire Cainos:-P

sergentehartman ha detto...

La caratteristica più utile di un principio è che lo si può sempre sacrificare alle necessità. Cosa volevi confessarci, Peppe?

Mosarella ha detto...

mi sembra che sei una buona persona, Forse un abele però facie vediamo cuori non sapiamo.

hahaha mentira.

sei un angelo, e noi principi morali sono importani sempre nella vita.

saluti amico.

happyclown ha detto...

bellissima riflessione:))
davvero...

Peppe ha detto...

@spinoza, dipende forse dalle situazioni soggettive;
@sergentehartman,ti posso solo dire che è una situazione familiare che dura da 15 anni.

Pupottina ha detto...

ciaooooooooooooooooo
buona domenica

Kylie ha detto...

Post molto interessante. Tutto dipende sempre dalle circostanze, e da noi in quel momento e con quelle persone.

Un abbraccio e buona domenica

stella ha detto...

Mi soffermo sull'orgoglio.Essere orgogliosi dei figli,di far del bene...l'orgoglio risulta positivo,in altri casi è obbrobrioso. Ti condiziona la vita,non sei te stesso e non sei amato per le altre qualità che hai. Sentimento negativo!

Anonimo ha detto...

Bè SE DOVESSI FARE QUESTA DOMANDA A ME STESSO... SICURAMENTE CAINO :)

convolvolo21 ha detto...

Che bel blog!

Complimenti e buona domenica :)