I miei lettori

lunedì 2 febbraio 2009

Operazione Valkiria

Uscito negli Stati Uniti col titolo “Valkyrie”, il nuovo film di Bryan Singer è stato distribuito in Italia col titolo “Operazione Valkiria”, una pellicola a ridosso fra il film storico, il thriller e il film drammatico. Attori impegnati in questo progetto nomi molto famosi quali il bravissimo Kenneth Branagh, Tom Cruise e Eddie Izzard. Ispirato a personaggi e fatti veri, il film racconta le avventure del Colonnello Claus von Staufferberg e del suo desiderio di eliminare Hitler. Appena tornato dalla campagna d'Africa, il colonello e aristocratico Claus Schenk von Stauffenberg ritorna in Germania, dopo essere stato gravemente ferito. Il 20 luglio 1944 assieme a dei complici nell'esercito organizza un attentato per uccidere il Leader Nazista Adolf Hitler. All'omicidio sarebbe seguita la presa del potere a Berlino, sfruttando il piano denominato Operazione Valchiria (Operation Walküre), in origine destinato a contrastare un'eventuale invasione alleata dalla Normandia che pure Hitler è certo non avverrà e ne da conferma pronunciandosi sicuro dell'infondatezza della reale possibilità di quest'ultima difronte ai suoi massimi confidenti con lui riuniti a Rastenburg. La dislocazione delle forze riserviste prevista dal piano viene dirottata all'assunzione del controllo dei centri di potere della capitale. Von Stauffenberg assumerà un ruolo centrale nel piano: sarà proprio lui a dover portare avanti il colpo di stato e a farsi carico della responsabilità materiale di collocare l'ordigno esplosivo destinato all'uccisione del Fuhrer.
Riflessione: "La prossima guerra mondiale sarà combattuta con le pietre". Albert Einstein

Share

10 commenti:

Kylie ha detto...

Non ho ancora visto questo film, penso che l'uccisione di Hitler avrebbe ridotto drasticamente il numero dei morti dell'olocausto.

Un abbraccio caro Peppe e buon martedì!

Calliope ha detto...

Concordo con Einstein.

Ciao Peppe buona giornata a te e famiglia.

Stella ha detto...

Ciao!
Sono curiosa di vedere questo film; grazie della segnalazione :)

Buona giornata

Spinoza ha detto...

Pare che sia il solito film agiografico, in cui il Von Stauffenberg è il solito eroe senza macchia e senza paura. Non verrà raccontata la sua entusiastica adesione al nazismo negli anni 30, né il suo disprezzo della democrazia. Molti storici pensano che lui non volesse far finire il nazismo, ma solo l'hitlerismo.

Ma, ovviamente, nei film di Hollywood non c'è spazio per la tridimensionalità.

lellofieramosca ha detto...

Peppe
come ti ho gia' detto da Tomaso,non vedo l'ora di vederlo.
Un abbraccio

Pupottina ha detto...

^_______________^

abbiamo visto lo stesso film quasi contemporaneamente ...
;-)

ma sei venuto con me al cinema?

AndreA ha detto...

Lo vedrò nei prossimi giorni!! :-)

Un abbraccio, a presto!! :-)

@L ha detto...

un storia veramente interessante.

JR ha detto...

Direttivo di blogs http://aquinosevota.blogspot.com Per iscriverti assolo devi comandare un email con la direzione del blog e la categoria o categorie dove vuoi che sia compreso

Tomaso ha detto...

Un film che racconta quanto è stato fatto per provare ad togliere un pazzo al potere!