I miei lettori

domenica 15 febbraio 2009

Il Conte Ugolino della Gherardesca

Chi è causa del suo mal, pianga se stesso!

Sempre grida i suoi affanni l’uomo afflitto e della sua voce ne ha orecchie la montagna e il mare, ma delle sue colpe ne ha la certezza il cuore.

Share

8 commenti:

pasticcino ha detto...

Sempre grida i suoi affanni l’uomo afflitto e della sua voce ne ha orecchie la montagna e il mare, ma delle sue colpe ne ha la certezza il cuore.



bella questa frase che hai scritto e molto veritiera

potrei sapere anche di chi è???
grazie e buona domenica

Desy ha detto...

Conosco questa storia, mi ha sempre affascinato!!
Un abbraccio e buona domenica!!

Peppe ha detto...

@pasticcino, l'ho travata nel web navigando qua e la, la stessa infatti mi ha colpito tantissimo, tanto da indurmi a riflettere su questo personaggio dantesco.

XPX ha detto...

Eh, il conte non è stato solo causa del suo mal ... ma anche dei suoi figli.
Superbo passo dell'Inferno ....

sirio ha detto...

Dante è sempre "il sommo"...e questo è uno dei passi più significativi!
Grazie per averlo riproposto.

Buona domenica.

Tomaso ha detto...

È molto interessante leggere cose nuove per me, grazie caro Peppe,
Tomaso

Pupottina ha detto...

bellissimo questo video!
bravo Dante!
Bravo Peppe che ne ha le sembianze come immagine personale...

;-)

Tarkan ha detto...

La storia del conte Ugolino e dei suoi figli mi ha sempre terrorizzato... è atroce peggio di un film horror!