I miei lettori

sabato 21 marzo 2009

Fantasilandia


Avete mai sognato di essere ospiti a “Fantasilandia” (nome del omonimo telefilm in onda tra il 1978 ed il 1984), il luogo dove si realizzano i sogni ad opera del signor Roarke e dal suo assistente Tattoo, anche quando questi possono sembrare irrealizzabili? Io vi confesso che lo faccio ancora.

Riflessione: "La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro. Leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare". Arthur Schopenhauer

Share

18 commenti:

Desy ha detto...

Buona domenica caro Peppe!!

Kylie ha detto...

Mi accontenterei di un week end in una spa.

Buona domenica!

Baci

AndreA ha detto...

Non l'ho mai sognato o desiderato .... però non sarebbe male!! :-)


Un abbraccio, buona giornata!! :-)

Guernica ha detto...

Peppe...non conosco!
Uff.... :) mmm però vuol dire che SONO GIOVANE!!!!!!!!!!Yuppyyy
eheheh (al pranzo domenicale ci si fa un bicchierino!)
Buona domenica!

Pupottina ha detto...

allora io sfoglio molto....
eheheheheh
buona domenica

^___________^

Pupottina ha detto...

lo adoravo quel telefilm!

Mestolo e Paiolo ha detto...

Buona serata a te e famiglia, caro Peppe!

upupa ha detto...

".....sfogliarli a caso è sognare"..
mi piace tantissimo!!!!!!!!!!
Così la vita è sempre un sogno!!!!!!!

3my78 ha detto...

Io ricordo il telefilm, anche se ero piccolissimo. fantastico:-D

lellofieramosca ha detto...

L'areoplano,l'aroplanooo...
che bei ricordi!

ReAnto ha detto...

Me ne ero dimenticato di quel telefilm. Io sogno sempre ad occhi aperti quello più ricorrente negli ultimi 15 anni ,è un mondo senza Silvio. :-)

M!KA ha detto...

..da sempre sogno e desidero.. non posso farne a meno, è la mia aria, la mia vita. senza sogni, non sarei io. un salutone!!!!

Il Blog | Attualità | Psicologia ha detto...

Mi hai fatto ricordare di una serie che amavo molto...

Ciao
Il Blog | Attualità | Psicologia

Memole ha detto...

Non conosco quel telefilm, però chi non sogna un posto così! :)
Un salutone

frufrupina ha detto...

Io si!!!lo vedevo da piccolina..che bei ricordi!grazie Peppe.Dolce serata e bacioni in famiglia.

Archimede mancato Pitagorico ha detto...

Perché, in modo così convenzionale si definisce in anticipo, … prima ancora di morire … e prima ancora di regalare un miracolo … l’espressione “Sua Santità il Papa”.
Allora anch’io potrei definirmi “Sua Santità Archimede”, poiché mi trovo nelle medesime condizioni del Papa e cioè, nelle condizioni di essere un pseudo santo ancor prima di morire e addirittura con l’arbitrio di non aver fatto alcun miracolo. … In questo caso potrei definire o chiamare il Papa in espressioni come “Buon Uomo”, “Grande Capo della Chiesa”, “Gran Predicatore”, o “Sua Eccellenza”, “Sua Eminenza”, “Sua Magnificenza”, “Sua Altezza”, “Eccellentissima” ma non “Sua Santitàààààààààààààààààààà”, Santità di che???, l’unico miracolo che potrei attribuirgli è il Suo bilancio circa le casse vaticane, che contrariamente alle tante e tante aziende in Italia, prima di tutto del nostro Stato è sempre in ATTIVO. Quindi sostituirei la definizione “Sua Santità” in “Sua Sanità di bilancio” , sarebbe più giusto, più democratico, più leale, più logico, più naturale, …., vedete come l’espressione è più scorrevole, oltretutto tante brave persone che sono andate a gioia vita, sono state messe in lista di attesa per l’apertura della sola beatificazione, per essere poi beati e poi essere dichiarati “Santi”, mentre LUIIIIIIIIII chissà perché è già Santo. In questo caso o è un raccomandato del “Principale” o trattasi del solito prepotente abituato a scavalcare la fila………

frufrupina ha detto...

Dolce notte.

Calliope ha detto...

Ciao peppe..
ricordo con nostalgia quei telefilm..anche io lo faccio ancora ^_^
buona serata un abbraccio